0 MARCHI
SELEZIONATI
Request information
Details




Quanto ti viene chiesto è in ottemperanza al Regolamento Generale sulla Protezione Dati UE 2016/679 (GDPR). Ti invitiamo a leggere l'informativa completa.
June 13, 2019

Quanto Costa Aprire un Bar

Avviare un pub può essere un modo stimolante e divertente per avviare un’attività in proprio per quegli imprenditori che non hanno una precedente esperienza importante o una profonda conoscenza del settore. Uno in aggiunta alla burocrazia e spesso lunga procedura burocratica, è rappresentato dalle spese di gestione. Scopri inoltre il modo di aprire una barra-la guida completa visita la sezione con greatest Bar in Spin Per aprire un bar in realtà serve un importante investimento sia all’inizio che nella gestione ordinaria del business. Con un po ‘di acume finanziario e analisi, pianificazione e prudenza, è comunque possibile iniziare un pub con successo e soddisfazione.

Cosa genera costo

Troviamo insieme gli elementi che determinano le maggiori spese di avvio e gestione e che, di conseguenza, dobbiamo valutare attentamente prima di aprire un pub. Prendendo più di un’attività o aprendo un pub da zero presenterà varie spese. Nel primo caso i prezzi di avvio possono essere ridotti, ma il tempo e gli sforzi necessari per la configurazione, la scelta dei fornitori, la ricerca di attrezzature e mobili oltre al consolidamento dell’azione (clienti acquisiti e fedeli, tempo di ritorno dall’investimento) saranno sostanzialmente più difficili. Nel secondo caso ci sarà un pub quasi pronto per essere usato, insieme con le camere già normali, ma con maggiori prezzi da pagare al proprietario precedente, il notaio, così come le eventuali complessità del sondaggio. Lo stato di partenza dei locali, la sua collocazione, la metratura, che sono tutti elementi che peseranno pesantemente sia dal periodo di start-up che nella successiva gestione di un bar. I costi aumenteranno proporzionalmente in base alla quantità di ristrutturazioni, interventi e adeguamenti necessari per portare la stanza alla normalità, in base alla visibilità e al conseguente leasing, in base alla metratura che avrà un impatto sia sul numero di attrezzature e arredi necessari e i costi per servizi pubblici e dipendenti. Le macchine, le attrezzature e gli arredi, oltre al contatore e il collegamento a ciascuna delle reti e sistemi di acqua, gas e energia, possono aumentare considerevolmente i costi di avviamento della barra. Salvando qualcosa è possibile localizzare il prestito di attrezzature e mobili, il leasing o il mercato usato. Il personale sarà necessario per far fronte alle ore e ai giorni di maggiore affluenza, andando a influenzare la direzione e le spese iniziali. Ci sarebbe da risparmiare denaro Un’idea fantastica per avviare l’azienda a conduzione familiare, facendo uso di tali strutture. Organizzare un’inaugurazione, potenziare l’azione e sviluppare un sito sono componenti che potrebbero non essere persi e che potrebbero pesare. Su successivi e primi costi. Un modo per ridurre i costi sarebbe focalizzarsi maggiormente sul marketing online (siti web sociali, banner, email marketing, esistenza di siti di recensioni, ecc.) Che spesso ha costi inferiori rispetto alla promozione offline tradizionale. Anche la procedura burocratica, i doveri, le registrazioni, la consulenza professionale, oltre alla formazione di tutto il personale peseranno sui costi iniziali di avvio del pub.

Stima dei costi e dell’investimento iniziale

Per avviare una barra è necessario un investimento iniziale che difficilmente scenderà sotto gli 80.000-100.000 euro. L’inizio di un pub rilevandolo presenterà un investimento iniziale che può raggiungere 120.000-140.000 euro. L’apertura di un bar da zero richiederà un investimento composto dai seguenti prezzi principali: almeno 30.000 euro di attrezzature, ancora 20.000 euro di mobili, almeno 20.000 euro di euro per gli interventi di allestimento e adeguamento, almeno 10.000 euro tra i costi iniziali ( utenze, impiegati, requisiti burocratici), ancora 10.000 euro per il marketing e la comunicazione e almeno altri 20.000 euro per il primo impianto di materie prime.

Qualche utile consiglio

È essenziale che l’imprenditore stesso conosca i meccanismi di costo, l’IVA sugli investimenti e stanzi un budget insieme a un modo preciso e preventivo prima di lanciare Prior per aprire un pub, in modo da non commettere errori. Piano aziendale in cui definire con precisione, per quanto possibile, le spese fisse e variabili, i primi investimenti, le prospettive di guadagno e il ritorno sull’investimento. Solo così puoi avere una stima di un principio per aprire un pub che è veramente redditizio e produttivo insieme alle spese da affrontare. Se l’idea è buona, l’arrangiamento originale, il lavoro di apertura del bar praticabile e forte, ma non si hanno le risorse finanziarie necessarie per l’avvio, uno strumento utile potrebbe funzionare come numerosi prestiti suggeriti dall’area, dai fondi europei o da Invitalia. In realtà emessi per prestiti non rimborsabili o sovvenzionati sono in realtà realtà. E se non trovi i fondi per te (spesso sono riservati ai giovani, alle ragazze o alle attività ecologiche o complesse), allora è possibile tentare di chiedere un finanziamento o un microcredito presso le istituzioni private. Un’altra scelta per sfruttare al massimo le facilitazioni di pagamento, il differimento, il leasing o l’uso gratuito delle macchine, degli arredi e delle attrezzature e di possedere sconti riservati e condizioni preziose per la fornitura della loro merce, materiale promozionale, ecc. È di iniziare un bar in franchising. Entrare a far parte di una catena di barre in franchising garantisce una disposizione chiavi in ​​mano, l’accesso a fornitori contrattuali, l’uso di un modulo testato e un rinomato produttore, nonché il supporto, l’assistenza e la formazione a 360 °, riducendo il rischio imprenditoriale e consentendo ridurre anche l’investimento iniziale necessario. Visualizza qui tutto il Franchising Bar