0 MARCHI
SELEZIONATI
Request information
Details




Quanto ti viene chiesto è in ottemperanza al Regolamento Generale sulla Protezione Dati UE 2016/679 (GDPR). Ti invitiamo a leggere l'informativa completa.

Aprire un’attività

Se desiderate aprire una vostra attività dovete  sapere che con un costo iniziale adeguato e una gestione oculata e ben pianificata si può avviare un business o un negozio di successo con un iter molto semplice rispetto al passato.

Come aprire una attività o un negozio in retail

Per prima cosa andiamo a vedere quali sono  i  requisiti,  la procedura  burocratica ed i costi da sostenere quando si decide di intraprendere questa avventura commerciale.

I requisiti base

I requisiti richiesti per legge sono:
• aver compiuto 18 anni
• è indispensabile che si ottemperi ai requisiti morali previsti per legge e cioè che precedentemente non si sia dichiarato fallimento, non si è stati condannati per un delitto  non colposo con una pena minima di tre anni o non si abbia subito altro tipo di  restrizioni normative
• essere in possesso della residenza italiana
Possono essere richiesti ulteriori  requisiti solo  per particolari tipologie di attività. In questi casi sono necessarie licenze, corsi abilitativi e requisiti specifici per il tipo di business in cui si opera. Bisogna tener conto  che spesso  le normative cambiano a livello regionale, quindi  bisogna sempre  informarsi presso lo sportello SUAP del proprio comune per conoscere tutti i requisiti da rispettare.
 Per quanto riguarda la licenza, invece, non viene più richiesta, a meno che non si tratti di prodotti soggetti a monopolio di stato come nel caso in cui si voglia aprire una tabaccheria.

 Se si vuole gestire un alimentari o un bar sarà necessario avere l’attestato SAB o un titolo equivalente, necessario per chi vende cibi e bevande, E obbligatorio il  corso HACCP  per chiunque venga a contatto sul lavoro con cibi e bevande.

Procedura burocratica

La procedura burocratica generale da seguire per aprire la propria attività è la  seguente:
• apertura di una propria Partita Iva presso l’Agenzia delle Entrate, compilando un modulo apposito e scegliendo il regime di contabilitàal quale si vuole aderire.
• iscrizione al Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio
• regolazione posizioni previdenziali ed assicurativi ( INPS e INAIL)
• dichiarazione di inizio attività al Comune o alla Camera di Commercio, compilando online il modulo SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività). Ènecessario  presentare questo modello anche in caso di sospensione, ripresa, modifica  e cessazione dell’attività. Alcuni soggetti sono però esclusi da questo obbligo, come i piccoli laboratori artigiani che impiegano fino a 3 addetti

  • entro 30 giorni dall’inizio dell’attività, è necessario iscriversi al Registro delle imprese presso la Camera di Commercio locale.

I costi

Il budget necessario per aprire un’attività o un negozio dipende dalla la tipologia di attività svolta, dalla dimensione dei locali, dal  loro posizionamento ecc..
Una stima generica prevede un investimento minimo di almeno 20.000 – 30.000 euro

Le principali voci di spesa sono:

  • Fee d’entrata o quota di versamento iniziale richiesta dal franchisor per poter utilizzare il marchio, e per poter entrare nella rete commerciale. La fee viene determinate dal Franchisor. Nel caso di  aziende franchisor recenti potrebbero anche non  chiederla, a differenza di quelle consolidate, la cui richiesta può arrivare a centinaia di euro.
  • Royalty fisse o in percentuale sul fatturato. 
    Le royalty sono richieste per I  servizi di assistenza, vari  up date , supporto continuo  che il Franchisor offer per tutta la continuità  del contratto.
  • Altri canoni periodici per servizi o contributi pubblicitari.
    In tanti  richiedono il pagamento  di canoni  temporali per coprire le spese di  pubblicità, o altri servizi qualil’analisi  dell’attività e delle vendite.
  • Fidejussioni o garanzie per la merce. In genere la merce, quando non deteriorabile, viene proposta dal franchisor o dai fornitori affiliati  a condizioni favorevoli e a volte anche  in conto vendita.In  cambio  della merce in conto vendita si versa anticipatamente una garanzia.
  • Progettazione, allestimento e ristrutturazione del locale.
    Molte delle  reti franchising comprendono  tali servizi nell’investimento iniziale, mettendo a disposizione all’affiliato una specifica dettagliata  dei costi relativi per ogni singola voce. Di solito sono  fissi e vanno calcolati  in base al locale ed allasua grandezza.. Alcuni franchisor , invece, per alleggerire  il format di affiliazione lasciano all’affiliato la gestione per questi compiti, quindi a lui spetta  l’onere dei costi.
  • Affitto e altri per la gestione del locale.
    Tali
    costi spettano sempre all’affiliato e dipendono dalla localizzazione, dalla metratura, e così via. L’azienda madre propone un’analisi dei costi per facilitare l’affiliato.
  • Prima fornitura di merce, rifornimenti successivi.
    I rifornimenti I

Sono  centralizzati presso il franchisor o presso i fornitori convenzionati del network. Il Franchisor concede  delle agevolazioni sui pagamenti, soprattutto per la fornitura iniziale. Spesso si prevede il conto vendita, specialmente nei settori di abbigliamento, arredamento, oggettistica.

  • Arredamento, software ed hardware per la gestione.Sono forniti dal franchisor e quindi previsti nell’investimento iniziale. L’arredamento e la selezione  dei software da utilizzare  viene lasciata all’.
  • Inaugurazione e campagne pubblicitarie per il lancio. Possono essere fornite dalla casa madre e  quindi sono incluse nell’investimento iniziale.
  • Consulenze legali, burocratiche e commerciali,  ottenimento degli attestati e licenze specifiche per il settore di attività, formazione ed eventuali corsi.Questi costi spettano all’affiliato. Spesso peròvengono compresi nell’investimento iniziale e forniti dall’affiliante gratuitamente.
  • Questa voce di costo  è a carico e a discrezione dell’affiliato. Il Franchisor pero può insieme alla formazione del franchesee prevedere anche quella dei suoi dipendenti.

È importantissimo prima di prendere qualsiasi decisione di apertura di un franchising, valutate le condizioni contrattuali dei diversi franchisor, I costi e I  servizi compresi nell’investimento iniziale, così come tutte le spese  da versare periodicamente.

 

 

August 22, 2019

Aprire una Lavanderia Self Service Quali Attrezzature?

Tutti  hanno capito la comodità delle lavanderie automatiche self service.

August 16, 2019

Aprire una posta privata in franchising

Investimento minimo necessario: $ 3.000-$ 5.000 Investimento medio richiesto: $ 30.000-40.000 Scenario settoriale: dopo la liberalizzazione, il settore postale privato è in continua espansione. Tuttavia, l’apertura di un account personale […]

August 16, 2019

Iter burocratico per aprire un’attività

 Aprire un’azienda non è un lavoro facile, ma può dare grande soddisfazione all’azienda a livello privato ed economico. Scopri come aprire un’attività qui. L’inizio di una società è ovviamente […]

August 16, 2019

Aprire una Lavanderia: Guida Completa, Iter e Costi

Le lavanderie automatiche sono un ottimo modo per mettersi in proprio con un impegno lavorativo ridotto e gestione snella.

August 16, 2019

Aprire un negozio di Articoli per l’Infanzia in Franchising

Gli articoli per bambini fanno parte di un settore che è ancora in grado di dare grandi soddisfazioni agli imprenditori che investono in loro e ai quali l’interesse delle famiglie […]

June 13, 2019

Aprire una palestra in franchising

Investimento minimo richiesto: $ 25.000 Investimento medio richiesto: $ 90.000/$ 100.000 Situazione in l’industria: il mercato legato al fitness e all’attività fisica lascia ancora spazio a nuovi imprenditori. Ciò può […]

June 13, 2019

Aprire una Stuzzicheria in Franchising

 Anche un aperitivo, un pranzo veloce, una cena con amici diversi dal solito, un morso in ogni momento della giornata: questo è molto di più è esteso da uno […]

June 13, 2019

Aprire un Bar – Guida Completa, Requisiti e Costi

Aprire un bar significa fare un lavoro vivace, costantemente in contatto con le persone e con un formato altamente personalizzabile. L’apertura di un pub può offrire grandi soddisfazioni, sia economiche […]

June 13, 2019

Aprire un Parco Giochi per bambini

 Per tutti gli aspiranti imprenditori, che possono anche essere bambini, esiste un’opportunità di settore ad hoc, probabilmente molto redditizia e molto richiesta dal mercato. Aprire un parco giochi per […]

June 13, 2019

Aprire un’Agenzia di Affitti in Franchising

Settore noleggio può ancora essere una fantastica alternativa per aspiranti imprenditori. Il settore in realtà presenta costanti richieste di lease per soggiorni lunghi temporanei, per studio, lavoro o come una […]

1 2 3 18