0 MARCHI
SELEZIONATI
Request information
Details




Quanto ti viene chiesto è in ottemperanza al Regolamento Generale sulla Protezione Dati UE 2016/679 (GDPR). Ti invitiamo a leggere l'informativa completa.
June 13, 2019

Aprire un Negozio per Celiaci: Requisiti, Costi e Ricavi

Per tutti gli aspiranti imprenditori attenti alla salute e gli appassionati di cibo, aprire un negozio per celiaci potrebbe essere un business redditizio e di successo. Leggi anche: Visita il segmento franchising celiachia L’industria degli alimenti fermentati, ma anche quelli per diverse varietà di intolleranze e allergie (senza lattosio, senza zucchero, ecc.), è in aumento e rappresenta ora un investimento opportunità. Non solo, la gamma di individui affetti da celiachia o intolleranza al glutine aumenta continuamente, a causa della maggiore precisione diagnostica del loro sistema sanitario, indipendentemente dal fatto che i negozi specializzati sono in aumento e sono sempre più venduti comunemente alimenti per celiaci nei supermercati, l’area di inserimento per i nuovi imprenditori è davvero ampia. La diminuzione della concorrenza, o almeno non ancora in grado di soddisfare la terribile domanda di alimenti senza glutine, unita alla crescente attenzione da parte dei consumatori per ottenere una dieta sana e responsabile, rende l’apertura di un negozio tecnico per la celiachia e l’intolleranza un business con un potenziale molto alto.

Cosa Serve

Per avviare un negozio per celiaci efficaci è essenziale che l’imprenditore e il team abbiano almeno conoscenze di base in materia di nutrizione e nutrimento, oltre a una conoscenza approfondita del pianeta “senza glutine” e di altre allergie e intolleranze alimentari. Diventa un punto di vista per tutti coloro che hanno esigenze dietetiche specifiche, sarà necessario fornire un fornitore competente e professionale, dimostrando di avere le nozioni essenziali per consigliare e guidare il cliente nell’acquisto. Fondamentale è anche la passione per il settore, anche per avere la capacità di rimanere aggiornato sulle più recenti informazioni del settore, sulla maggior parte dei prodotti migliori e più sicuri e sulle nuove scoperte mediche nel campo dell’intolleranza e delle malattie autoimmuni. La selezione dei beni deve essere ampia e completa, in risposta alle reali esigenze dei consumatori. Per questo sarà fondamentale fare analisi di mercato, comprendere le esigenze del proprio mercato di riferimento, esaminare la concorrenza per comprendere le proprie debolezze e punti di forza e scegliere con cura i fornitori, che devono essere accreditati, puntuali nelle forniture e fornire solo prodotti che sono garantiti E basato sulla legislazione. Per aprire un negozio per celiaci, solo 50 mq potrebbe essere abbastanza originale, compresa area di stoccaggio e bagno con anticamera per i dipendenti, oltre a questo spazio espositivo e commerciale. Una persona potrebbe essere sufficiente per la direzione, o 2 in tempi di maggiore affluenza. Un altro importante accorgimento è capire come promuovere efficacemente l’azione, liberare reti interpersonali, attraverso un sito, con volantini e affermazioni radiofoniche, nei giornali e nei blog del settore, attraverso approcci pubblicitari web e soprattutto collegando e concordando con tutti importanti associazioni e associazioni di categoria.

Iter e Requisiti

Per avviare un negozio di alimenti senza glutine è necessario adempiere al seguente processo burocratico: ma non sono richieste specifiche conoscenze o abilità nell’imprenditore o in qualche altro permesso. L’imprenditore dovrà semplicemente possedere i requisiti essenziali per l’apertura di un’azione (età superiore, mancanza di condanne, ecc.).

I Costi, i Ricavi ed il Franchising

Per avviare un negozio per celiaci, un investimento minimo di circa 30.000 a 40.000 euro sarà indubbiamente richiesto. In base alle dimensioni dei loro locali, posizione, adeguamento e costi di ristrutturazione in aggiunta al tipo di prodotti offerti, il costo per l’avvio di un negozio senza glutine potrebbe variare in modo significativo. Con un investimento di 40.000 euro è probabile che si paghino i costi relativi all’ubicazione insieme ai dipendenti (utenze, affitto, primi stipendi, adeguamenti, mobili, hardware e applicazioni.), Fino alla prima installazione di merci (ca. 10.000/15.000 euro), ai doveri burocratici e al marketing iniziale. Il mondo del marketing offre anche interessanti opportunità per tutti coloro che sono principianti. Come risultato della formazione, del supporto, del servizio, del trasporto di know-how e di un marchio ben noto e consolidato, aprire un negozio in franchising per celiaci è semplice e meno rischioso dell’inizio indipendentemente. Per avviare un negozio in franchising per alimenti senza glutine gli investimenti richiesti sono generalmente esigui, unitamente alle spese di iscrizione a partire da 5.000 euro e ai formati chiavi in ​​mano con una spesa di 15.000/20.000 euro. Un negozio per celiaci, anche se di piccole dimensioni, ben avviato potrebbe aspirare a raggiungere una percentuale di 100.000 euro all’anno.

Qualche idea di successo

Fino ad oggi per aprire un negozio per celiaci e cibi senza glutine di successo, ottenendo il punto di riferimento per il suo obiettivo, è anche fondamentale capire come differenziarti dalla concorrenza con qualcosa di unico o originale. Indubbiamente, saranno i piani tariffari che influenzeranno la promozione e la varietà di merci offerte, ma anche un servizio extra potrebbe fare la differenza. Consigli di successo per il lancio di un negozio senza glutine per celiaci sono come il servizio di consegna a domicilio (per il quale sarà richiesto personale aggiuntivo, un sito di e-commerce opportunamente adattato per questo uso, ecc.), O forse l’introduzione di un piccolo rinfresco area e caffetteria all’interno del negozio dove è possibile fornire succhi, succhi, centrifughe e altri nuovi piatti a base di frutta e verdura, cibi biologici e dessert e prodotti da forno senza glutine, torte e panini come celiaci, ma anche per i vegani o speciale per altri problemi che amano l’intolleranza al diabete o al lattosio. Ovviamente i costi e l’investimento iniziale necessari per aprire un negozio per celiaci con servizio di consegna a domicilio o anche con una piccola caffetteria incorporata saranno maggiori, in quanto i guadagni potenziali e maggiori saranno presto sarà la quantità opposta di clienti fedeli e attratti. Tutti i programmi Gluten-Free possono essere trovati QUI