0 MARCHI
SELEZIONATI
Request information
Details




Quanto ti viene chiesto è in ottemperanza al Regolamento Generale sulla Protezione Dati UE 2016/679 (GDPR). Ti invitiamo a leggere l'informativa completa.
June 13, 2019

Aprire un Negozio di Alimentari: Iter e Costi – Guida Completa

Poco ma competitivo, anche da grandi supermercati e centri commerciali e in un periodo di crisi che è al dettaglio. I negozi di alimentari sfidano e ritagliano quote di mercato significative grazie alle vendite di prossimità, all’alta qualità e freschezza della merce offerta e alla praticità del posizionamento offerto ai propri clienti. È ancora possibile ora avviare un negozio di alimentari con successo, prestando attenzione a diversi aspetti e preparando attentamente la tua piccola azienda. Guarda ciascuno dei Cibo in Franchising Leggi anche lo studio dettagliato: Costi per aprire un negozio di alimentari, QUI

I segreti per avere successo

Per avviare un negozio di alimentari di successo, redditizio e gratificante, inizialmente dovrai concentrarti sul posizionamento e sulla creazione dei locali. Per ottenere un negozio di alimentari, avrai bisogno di circa 70-80 mq .. M minimo con l’accesso di una stanza da dedicare al magazzino. . Questo ci consentirà di offrire una vasta gamma di prodotti e un rapido riassortimento. Il negozio deve anche essere installato con cura e attenzione, essere pulito, pulito e pratico, sfruttare al meglio ogni stanza e garantire una distanza sufficiente tra gli espositori per consentire ai visitatori di spostarsi facilmente nonostante sedie a rotelle, passeggini o bambini piccoli. La posizione migliore sono i centri storici, le strutture popolate e i quartieri adeguatamente popolati, le aree con uffici, scuole e università e in generale qualsiasi luogo in cui vi è un grande afflusso di pedoni o veicoli. In quest’ultimo caso sarà fondamentale garantire un adeguato parcheggio, anche nel primo caso sarà necessario avere sufficiente vicinanza alle abitazioni per consentire un facile trasporto degli acquisti. Per quanto riguarda eventuali azioni aggiuntive, la ricerca di questa regione sarà fondamentale per il successo di un negozio di alimentari del loro concorso e del mercato di riferimento. Scegliere un luogo diverso da centri commerciali o altri supermercati, in un luogo dove ci sono abbastanza clienti, sarà fondamentale per poter iniziare un negozio di alimentari senza incorrere in guasti prematuri. L’ultimo fattore fondamentale da considerare quando si sceglie di avviare un negozio di alimentari è la gamma di prodotti. La clientela di qualche piccolo cibo del “vicinato” apprezzerà la presenza di eccellenti prodotti artigianali eccellenti, 0 chilometri di merci, alimenti e prodotti biologici accettabili anche per i celiaci e per coloro che hanno altre intolleranze alimentari. Tutto ciò dovrebbe essere chiaramente bilanciato con i costi di vendita che, anche se potrebbero essere marginalmente più alti di quelli di un grande centro commerciale, dovrebbero essere disponibili e in linea con la capacità di pagamento dell’obiettivo principale di riferimento. Un buon pensiero oggi è anche quello di integrare la vendita di prodotti alimentari, freschi, surgelati e confezionati, alimenti per animali e prodotti per l’igiene e la pulizia della casa, nonché l’individuo, così come cibo per neonati e bambini.

L’iter burocratico

L’apertura di un negozio richiede diverse richieste burocratiche e precauzioni uniche, ma non è necessaria alcuna licenza per i negozi di piccole dimensioni (significativamente meno di 250 mq o 150 mq a seconda del bacino di utenza). Sarà quindi richiesto: i requisiti di cui sopra possono anche essere soddisfatti tramite la Single Communication, per essere indirizzati elettronicamente tramite posta certificata alla Camera di Commercio. Altre formalità richieste dai negozi di alimentari sono: Requisiti aggiuntivi possono essere richiesti per la vendita di bevande alcoliche e alcolici e in caso di regolamenti insieme alla giurisdizione regionale. Una fantastica precauzione, prima di lanciare il tuo negozio di alimentari, sarebbe chiedere nel SUAP (One Stop Shop for Productive Activities) del tuo comune e richiedere il parere di un contabile. )

I costi e l’investimento minimo

Per i dettagli dei prezzi e dei suggerimenti su come risparmiare, vedi anche: Costi per Open Grocery L’investimento iniziale da preventivare per aprire un supermercato varia in base all’ubicazione, alle dimensioni dello spazio, all’offerta di beni e all’allestimento. Per un negozio di medie dimensioni ben strutturato, potrebbe anche essere necessario un investimento iniziale di $ 100.000. Troviamo nel dettaglio quali sono i costi minimi da affrontare per avviare un supermercato, risparmiando il più possibile. Nel bilancio. Tuttavia, è fondamentale tenere conto del fatto che i costi sono suscettibili di forti aumenti ed è essenziale valutare attentamente ogni situazione e le sue specifiche, ogni elemento che genera costi e anche l’opportunità di rientrare dal proprio investimento.

Conviene scegliere il franchising?

Il lancio di un negozio di alimentari è possibile anche sfruttando la reputazione di un marchio attuale, il comprovato supporto e i metodi di gestione di un’enorme rete. Ci sono in realtà diverse soluzioni, sia in franchising che attraverso altre formule di cooperazione (cooperative, consorzi, ecc.) Che ti permettono di aprire un negozio di alimentari sotto un segno presente. Aprire un negozio di alimentari in franchising, o anche insieme con diverse formulazioni, garantisce il completo supporto, formazione, consulenza e supporto della casa madre, anche per i processi burocratici e per la preparazione di un business plan con analisi dei costi. Ci saranno anche preziosi requisiti industriali per le due forniture e gli equipaggiamenti e l’arredamento di questo negozio, oltre a includere nella spesa originale le domande di ordinazione e gestione, il lancio della promozione e l’analisi approfondita di questo settore e dei locali. Valuta le proposte del mercato Very Best Food