0 MARCHI
SELEZIONATI
Request information
Details




Quanto ti viene chiesto è in ottemperanza al Regolamento Generale sulla Protezione Dati UE 2016/679 (GDPR). Ti invitiamo a leggere l'informativa completa.
June 13, 2019

Aprire un Bar – Guida Completa, Requisiti e Costi

Aprire un bar significa fare un lavoro vivace, costantemente in contatto con le persone e con un formato altamente personalizzabile. L’apertura di un pub può offrire grandi soddisfazioni, sia economiche che personali, alle persone che desiderano avviare un’impresa, purché abbiano la previsione necessaria. Per tutti coloro che desiderano avviare la propria azienda iniziando un’attività in proprio, l’apertura di un bar è una scelta valida, soprattutto per coloro che desiderano entrare nel settore della ristorazione con un’attività facilmente adattabile e trasformabile basata sulle tendenze del mercato, l’obiettivo del quartiere e le loro proprie aspirazioni. Leggi anche: il modo di aprire un’attività Visita il Franchising Bar Le barre sono molto malleabili, facilmente personalizzabili secondo la loro dottrina e l’impronta che vorrebbero dare. Per questo motivo, ma non limitato a, i pub sono luoghi che non vanno mai fuori moda, specialmente initalia, e quindi sono aziende di enorme successo. I bar per gliitaliani sono luoghi di socializzazione e di incontro, la sosta per fare colazione, un aperitivo o un drink dopo cena, ma anche una soluzione legittima per chi cerca 5 minuti di relax e una fantastica java.

Come aprire un Bar di successo

Aprire un pub non è sicuramente facile e richiede un investimento significativo e una preparazione e una pianificazione impeccabili. Dobbiamo tenere in considerazione la grande competizione all’interno di questo settore ed essere pronti per l’impegno, l’entusiasmo e la passione necessari per avviare un bar fiorente, cercando di differenziare la nostra offerta da quella della concorrenza. Nel caso in cui decidessi di aprire un pub tradizionale, uno specializzato in panini, aperitivi o bevande, un caffè in stile americano o un caffè letterario accettabile per studenti e impiegati, l’importante è trovare il posto giusto. Il ristorante può anche essere modesto (60-80 metri quadrati), ma sarà essenziale che la sua posizione garantisca una visibilità sufficiente, un afflusso di clienti decenti e che soddisfi il vostro pubblico di destinazione principale. Di quegli spazi funzionali e puliti e anche il ramo delle aree: banconi, bancone, posto consumato ai tavoli, bagni personali separati da questi come clienti, piccolo magazzino e eventuale piccola cucina. È chiaro quindi che per avviare una barra prospera il passo forse più cruciale è quello che precede l’apertura, in particolare l’analisi, la valutazione del mercato, la preparazione, la conclusione di questo concetto e la pianificazione di un piano aziendale con valutazione dei costi, investimento , tempo di rimborso e previsioni di guadagni. Anche le prime campagne pubblicitarie e di inaugurazione, ma anche quelle successive, dovrebbero probabilmente essere pianificate attentamente e sfruttare tutti i canali in accordo con il proprio personale. Concetto e il tuo obiettivo. Sarà fondamentale per far conoscere il pub e attrarre clienti, ricercare campagne pubblicitarie e di marketing online e offline, realizzare campagne di comunicazione, promozioni e organizzare eventi. Sfruttare siti di social, siti e testimonianze APP, sviluppando un accattivante sito Web, alla fine sarà l’attenzione di cui non si può fare a meno, soprattutto per attirare giovani clienti. L’idea del tuo pub sarà quella che ti distinguerà dalla concorrenza ed è quindi fondamentale, aprire un bar fiorente, studiarlo nei dettagli e poi dargli un po ‘di originalità. A questo punto, a seconda del concetto selezionato, sarà richiesto di accertare il tipo di servizio disponibile per il cliente, il menu, il piano di costi, i piani di dedizione e le promozioni (ad esempio, selezioni per la colazione, brunch o la carta con selezione ) punti e regali), i mobili e l’ambiente che si desidera creare nel bar. I mobili e l’illuminazione non devono essere sottovalutati. Tutti questi, insieme a un supporto professionale e cordiale, materie prime di qualità e proposte attente alle esigenze di cibo fresco (prodotti vegani, biologici, senza glutine, ecc.) Possono davvero fare la differenza per il successo del tuo bar. In definitiva, un’altra cura per avviare un pub di successo è la ricerca di tendenze, sia straniere cheitaliane, quando si tratta di bar, caffetterie e ristoranti. Finora, uno dei suggerimenti più originali, freddi e vari per il tuo pub, è una buona idea usare i tipici prodotti di succhi e frutta, bibite, caffè con vari mix e gusti, prodotti di pasticceria americani o anche la consegna dei pasti , che amplierà notevolmente i clienti grazie alla consegna a domicilio di colazioni, dessert, panini, insalate, aperitivi e cocktail, caffè e bevande assortite. Rileva anche: Come aprire un quartiere, l’intera guida

Iter burocratico e requisiti

Aprire un pub ha bisogno di un permesso, come era la situazione prima. Con rare eccezioni, per i centri storici particolarmente importanti, i Comuni e le Regioni non possono più imporre alcun limite alla quantità di barre aperte. Da un lato ciò semplifica l’ingresso nel mercato da parte di nuovi imprenditori, ma aumenta significativamente la concorrenza e l’impegno necessari per avviare un bar di successo. L’imprenditore che desidera aprire un pub deve soddisfare i seguenti prerequisiti: Il processo burocratico da seguire per aprire un bar sarà il seguente: Apprendere in dettaglio ciascuno dei requisiti e anche gli adempimenti essenziali per avviare un bar , è consigliabile chiedere con tutti i SUAP del proprio comune. Inoltre, per evitare errori, è sempre una buona idea essere seguito negli adempimenti da un contabile fantastico.

I costi, l’investimento ed il franchising

Quando inizi un pub, hai principalmente due opzioni: partire da zero o acquistare un’attività preesistente. Nel primo scenario, dovrai acquistare tutti gli attrezzi, controllare i servizi, apportare modifiche e ristrutturazioni e anche impostare il pub da zero. Nella circostanza successiva, ci sarà un’attività quasi “chiavi in ​​mano” completa con le attrezzature e gli arredi della precedente attività, con strutture già adeguate. Se l’apertura di una nuova barra potrebbe costare circa 70.000-80.000 euro minimi, assumere un’attività è più costoso con una spesa essenziale di almeno 110.000-120.000 euro. Il lancio di un pub con un investimento maggiore è potenziale attraverso il collegamento in un franchising. Infatti, l’avvio di un bar in franchising comporta varie riduzioni sulla fornitura di attrezzature e mobili oltre a un formato “chiavi in ​​mano” con una quota di iscrizione a partire da $ 10.000. Il lancio di un pub in franchising può essere utilizzato anche da coloro che non hanno esperienza nel settore in quanto il franchisor offrirà una formazione completa su ogni aspetto relativo all’avvio e alla gestione di questa azione, corsi di aggiornamento e incoraggiamento, supporto e assistenza per l’intero periodo del contratto. Per sfruttare il know-how, l’esperienza, la potenza dell’acquisto della rete oltre alla reputazione del marchio, può facilitare sia la direzione che portare il pub alla vittoria più facilmente. Aprendo un pub individualmente, dovrebbero essere considerati i seguenti componenti principali che generano costi: Valutare qui le migliori fette di franchising